Seleziona il tuo paese per visualizzare le informazioni corrette / Select your country to display the correct information
Switzerland
INFOLINE  0840 888 555
logo
gravidanza
 

Le ultime novità sulle cellule staminali e su Genico

08/02/2013
Ricerca pionieristica per la produzione di cellule dal sangue del cordone ombelicale

Lanciato nei giorni scorsi nel Regno Unito dalla Loughborough University un progetto per la produzione di grandi quantità di cellule a partire dal sangue del cordone ombelicale.

Il professor Rob Thomas, responsabile della ricerca che ha condotto al finanziamento del progetto da parte dell’Engineering and Physical Sciences Research Council (EPSRC), spiega: "Nei prossimi cinque anni ci saranno progressi sostanziali nei trattamenti che utilizzano le cellule staminali: il mio studio fornirà gli strumenti per consentire alla comunità scientifica di produrre una serie di nuovi trattamenti per i pazienti affetti da malattie gravi”.

Il sangue cordonale infatti contiene cellule staminali immature che hanno potenti proprietà “riparatorie” nei confronti dell’organismo. E il sangue cordonale è sempre più spesso utilizzato al posto del midollo spinale per la cura delle malattie del sangue, come le leucemie, a livello infantile, perché presenta meno problemi di rigetto. Le cellule staminali sono inoltre utilizzate, come terapia standard o sperimentali, per la cura di altre importantissime malattie quali danni cerebrali infantili, insufficienze d’organo e diabete. Poter riprodurre le cellule staminali consentirebbe dunque di averne a disposizione ingenti quantità, invece di poter contrae soltanto sulle poche unità conservate alla nascita, come si è costretti a fare oggi.

Con la stessa tecnica, a partire dalle cellule staminali cordonali, si potrebbero inoltre sviluppare globuli rossi e piastrine per le trasfusioni e cellule del sistema immunitario per immunoterapie.

Il progetto, intitolato “Scienze biologiche ingegneristiche - Processi e Sistemi per la produzione di terapie basate sulle cellule staminali emopoietiche” e condotto dal team di Thomas della University’s School of Mechanical and Manufacturing Engineering, utilizzerà un approccio ingegneristico per produrre le cellule del sangue in un ambiente controllato, verificare come condizioni fisiche e additivi chimici influenzano la crescita cellulare, e capire le relazioni che intervengono nello sviluppo cellulare. L'obiettivo è determinare le condizioni necessarie per crescere le cellule in numero significativo e clinicamente utile, e determinare quanto questo processo sia efficiente per la riproduzione reiterata di cellule sicure ed efficaci.


Leggi la notizia originale (in inglese)
Altre news
 
I nostri consulenti rispondono senza impegno a qualsiasi domanda
Clicca qui per essere ricontattato
Inviaci i tuoi dati e sarai ricontattato al più presto dal tuo consulente di zona
Cliccando 'Invia' autorizzi Genico al trattamento dei tuoi dati