Seleziona il tuo paese per visualizzare le informazioni corrette / Select your country to display the correct information
Switzerland
INFOLINE  0840 888 555
logo
gravidanza
 

Le ultime novità sulle cellule staminali e su Genico

11/05/2014
Modelli cardiaci ricreati in laboratorio grazie alle cellule staminali: una speranza per la Sindrome di Barth

Ricreato in laboratorio tessuto cardiaco per capire e curare la Sindrome di Barth, una patologia è originata dalla mutazione del gene TAZ (Tafazzina) che genera nel cuore una scarsa capacità di contrazione.

A partire da alcune cellule staminali di pazienti colpiti dalla malattia, un gruppo di ricercatori di Harvard è stato in grado di generare in laboratorio un tessuto che presenta le stesse condizioni in cui si trova il cuore delle persone affette dalla Sindrome di Barth. Questo ha permesso di capire maggiori dettagli della patologia e di trovare il modo per eliminare la mutazione del gene TAZ, riportando il tessuto creato in laboratorio ad una capacità di contrazione normale.

Fino a oggi, erano sempre solo stati trattati i sintomi della Sindrome di Barth, ma non si era mai arrivati ad intervenire sulle cause. "Naturalmente i risultati di laboratorio devono essere ancora testati sul modello animale e sull'uomo - spiega William Pu, cardiologo al Children's Boston Hospital, che ha partecipato allo studio -. La strada è ancora lunga, ma questa sperimentazione segna un passo importantissimo verso la vera e propria cura della malattia e non soltanto dei sintomi".

Lo studio ha coinvolto ricercatori dell'Harvard Stem Cell Institute (HSCI), del Wyss Institute for Biologically Inspired Engineering,Boston Children’s Hospital, dell'Harvard School of Engineering and Applied Sciences (SEAS), e dell'Harvard Medical School (HMS), ed è stato pubblicato sulla prestigiosa rivista scientifica Nature Medicine.

Fonti:
Altre news
 
I nostri consulenti rispondono senza impegno a qualsiasi domanda
Clicca qui per essere ricontattato
Inviaci i tuoi dati e sarai ricontattato al più presto dal tuo consulente di zona
Cliccando 'Invia' autorizzi Genico al trattamento dei tuoi dati