Seleziona il tuo paese per visualizzare le informazioni corrette / Select your country to display the correct information
Switzerland
INFOLINE  0840 888 555
logo
gravidanza
 

Analisi effettuate sul campione


Il laboratorio esegue analisi scrupolose per valutare l’idoneità del campione di cellule staminali alla crioconservazione. In alcuni casi infatti, per motivi legati alla qualità del materiale biologico (eventuali patologie non rintracciate prima del parto) o alle condizioni ambientali della raccolta, potrebbe risultare inutile conservare il campione di cellule perché una volta scongelato risulterebbe inutilizzabile.

Ecco le analisi eseguite sul campione e sul sangue materno:
  • Emogramma del campione prima e dopo il processamento
  • Analisi di sierologia infettiva:
    • HIV1/2 Ag-Ac (Antigene HIV p24 e Anticorpi HIV 1 e 2)
    • HIV-1 PCR
    • HBsAg (Antigene Epatite B)
    • HBV-PCR
    • HCV (Anticorpi Epatite C)
    • HCV-PCR
    • HTLV I/II (Anticorpi IgG; IgM del virus umano T linfotropico di tipo I e II)
    • Sifilide (Anticorpi)
    • CMV (Anticorpi IgG; IgM)
  • Analisi per verificare la sterilità del campione
  • Conteggio delle cellule CD34 e CD45 (antigeni/markers delle cellule staminali)
  • Vitalità cellulare
In caso di positività ad uno dei test sierologici, il campione non può essere conservato.
Se, invece, il campione non contiene una quantità elevata di cellule staminali, i genitori vengono avvisati e possono decidere se conservarle ugualmente o rinunciare alla crioconservazione.

Se la conservazione non avviene, alla famiglia sono restituite eventuali somme già versate.
Page created on: 21/03/2011
Last modified on: 03/09/2012
 
 
 
I nostri consulenti rispondono senza impegno a qualsiasi domanda
Clicca qui per essere ricontattato
Inviaci i tuoi dati e sarai ricontattato al più presto dal tuo consulente di zona
Cliccando 'Invia' autorizzi Genico al trattamento dei tuoi dati